Audi e-tron GT, il massimo della sportività per la Casa dei Quattro Anelli

L'Audi e-tron GT promette prestazioni da urlo. In particolare nella sua versione performance è la più potente mai costruita da parte del Marchio tedesco

Foto di Antonio Russo

Antonio Russo

giornalista pubblicista

Laureato in Comunicazione e giornalista pubblicista. Dal 2012 è attivo nel mondo del giornalismo online. Amante dell'automotive e del motorsport si divide tra presentazioni di auto, moto e Gran Premi. Cresciuto nel mito di Valentino Rossi e Michael Schumacher spera un giorno di poter raccontare nuovamente le gesta di altri grandi campioni per l'Italia.

In casa Audi è tempo di lanciare nuovi modelli sempre più potenti e performanti. Questa volta è toccato alla e-tron GT, una vettura che da sempre stuzzica la fantasia degli amanti dei motori. Sin dal suo debutto nel 2021, l’auto in questione si è posta come obiettivo quello di diventare la prima full electric del Gruppo dei 4 anelli a raggiungere l’apice delle prestazioni sportive. Ora però è arrivato un grande restyling, sia tecnico che estetico.

In particolare si è posto l’accento su uno dei grandi problemi di queste vetture elettriche: ovvero l’autonomia. Su questa e-tron GT, infatti, tale parametro è stato portato a 609 chilometri WLTP. Numeri importanti che denotano l’impegno da parte di Audi verso una mobilità sostenibile, che allo stesso tempo strizza l’occhio alla sportività.

Gli esterni dell’auto

Tanti sono i cambiamenti posti esteticamente sulla nuova Audi e-tron GT, alcuni dei quali possono sembrare quasi nulli ad un occhio inesperto. Per prima cosa troviamo una nuova cornice nera a circondare il single frame dove troviamo anche un disegno a nido d’ape, che si raccorda alle prese d’aria laterali.

Tra la calandra e il cofano, invece, troviamo una banda in tinta con la carrozzeria. Soluzione che ritroviamo anche nel posteriore, dove l’estrattore presenta marcate nervature verticali e un profilo superiore in tinta con la carrozzeria. Per quanto concerne la versione performance della RS e-tron GT vi sono elementi davvero particolari come il tetto completamente in carbonio opaco, le prese d’aria con elementi in carbonio camouflage. Particolari che ritroviamo poi anche sulle portiere, sull’estrattore e sugli specchietti.

Audi S e-tron GT, arriva il restyling completo
Fonte: Ufficio Stampa Audi
Audi S e-tron GT, l’entry level della gamma

Tutta la gamma è dotata del nuovo logo Audi bidimensionale, in bianco polare sulla S e-tron GT e in grigio antracite per le versioni RS. Novità anche per quanto riguarda la gamma colori con l’ingresso del verde Bedford metallizzato per la versione RS e-tron GT performance. Mentre il grigio Nuvola metallizzato è disponibile su entrambe le versioni RS.

Rivisitato anche il design dei cerchi in lega da 20 e 21″. In particolare si segnalano i cerchi forgiati da 21″ a 6 doppie razze che sono un omaggio alla Ruota Avus, dedica al concept Audi Avus del 1991. I suddetti cerchi sono presenti di serie sulla versione performance. Per i clienti più esigenti, invece, il Marchio teutonico, attraverso il proprio programma exclusive, offre ulteriore personalizzazioni.

Cosa troviamo all’interno

Il massiccio restyling che ha visto protagonista la e-tron GT riguarda naturalmente anche l’abitacolo. Troviamo, infatti, un volante con corona appiattita nella sezione superiore e inferiore. Ad ore 12 vi è una marcatura rossa con richiami al motorsport. Mentre nelle varianti RS ci sono due satellite di controllo aggiuntivi, sempre di colore rosso. I sedili sportivi plus li troviamo di serie sulla versione S e-tron GT e attraggono per il logo retroilluminato sotto il poggiatesta.

Anche in questo caso c’è ampia possibilità di personalizzare la vettura. C’è il pacchetto design RS, in grigio e rosso, mentre per la RS e-tron GT performance c’è il verde con la nuova colorazione “Serpentino” per le cuciture a contrasto con alcuni elementi dell’auto. Audi però ha deciso di strizzare l’occhio anche alla sostenibilità. Proprio per questo si è optato per materiali sostenibili come ad esempio il tessuto Cascade e la microfibra Dinamica, realizzata al 45% con poliestere riciclato dalle bottiglie in PET.

Audi e-tron GT, la vettura più potente della storia del marchio
Fonte: Ufficio Stampa Audi
Audi e-tron GT, gli interni completamente rivisitati

Per quanto riguarda la microfibra Dinamica la ritroviamo anche nella variante “deep black”. Il tessuto Cascade, invece, è composto al 15% da cimosa, al 35% da poliestere riciclato e offre sensazioni simili alle fibre naturali. Lo ritroviamo, non tinto, utilizzato nei rivestimenti dei sedili. Attenzione all’ecologia anche per i tappetini, realizzati in Econyl, una fibra che è ricavata dal poliammide delle reti da pesca e anche dagli scarti delle moquette.

Una delle novità più affascinanti che troviamo nell’abitacolo di quest’Audi però è sicuramente il tetto panoramico con trasparenza adattiva. Una dotazione opzionale, un vetro che può diventare più o meno opaco così da ridurre l’impatto del sole all’interno dell’auto. Novità anche per quanto riguarda il quadro strumenti digitale virtual cockpit. Sono stati effettuati alcuni aggiornamenti per fornire informazioni sulla temperatura della batteria e sulla massima potenza di ricarica.

Cosa c’è sotto il cofano

Veniamo però alla parte sicuramente più interessante di questa e-tron GT: ovvero il motore. La versione S e-tron GT ha 660 CV e 740 Nm di coppia, ben 150 CV e 110 Nm in più rispetto a quella precedente. Per quanto riguarda, invece, la variante RS e-tron GT troviamo un propulsore capace di sprigionare 856 CV e 865 Nm. Quella che stupisce però è la top di gamma, la performance, che tira fuori 925 CV e 1027 Nm che la rende l’Audi di serie più potente di sempre. Un gioiello indispensabile nel garage di tutti gli appassionati del marchio dei 4 anelli.

La S e-tron GT ha un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi, mentre la RS raggiunge lo stesso obiettivo in 2,8 secondi. Infine, naturalmente, la performance passa da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi. Dati da urlo anche per quanto concerne la velocità massima con la versione S che si attesta sui 245 km/h, le due RS si attestano con una velocità massima di punta di 250 km/h. Queste ultime due versioni in particolare possono beneficiare anche da un boost temporaneo di 95 CV con una durata massima di 10 secondi.

Batterie e prezzi

La batteria della e-tron GT ha una capacità di 105 kWh (97 kWh netti). A ciclo misto WLTP quest’Audi ha un’autonomia massima di 609 km. Tutte le versioni si aggirano intorno ai 600 km per autonomia. Per quanto riguarda la velocità di ricarica è di 320 kW e si riesce a passare dal 10% all’80% di batteria con circa 18 minuti di ricarica. Con 10 minuti di ricarica invece si riescono a percorrere circa 280 km. Il nuovo sistema Plug & Charge, invece, permette di avviare automaticamente la ricarica senza dover utilizzare schede ed app.

Veniamo infine alle note dolenti: il prezzo. Naturalmente queste vetture non sono certo per portafogli leggeri. La S e-tron GT che è l’entry level della gamma parte da 128.400 euro, per avere invece la RS e-tron GT ci vorranno 159.400 euro. Infine per la top, la performance bisognerà sborsare una cifra minima di 175.400 euro. Tali prezzi, naturalmente, possono aumentare in caso di particolari personalizzazioni. Siamo certi che questa gamma continuerà a rapire i cuori di vari VIP, come già fatto in passato ad esempio con il Principe William.