VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 19 MARZO 2024

Il trucco dei lobi per capire se i peperoni sono più dolci: come capire se sono buoni

La cucina è fatta di esperienza e di tanti piccoli trucchi volti a riconoscere gli ingredienti migliori. Anche la scelta di un frutto o di un ortaggio può fare tutta la differenza del mondo tra un piatto buono e un altro particolarmente gustoso.

C’è un metodo infallibile per capire se i peperoni sono dolci o no. Quando ci rechiamo al supermercato o dal fruttivendolo, possiamo sperare in una qualità elevata semplicemente basandoci sulla nostra vista. Forma e colore di un peperone condizionano le nostre scelte e determinano ciò che finirà nel carrello e quello che, invece, resterà sugli scaffali del negozio.

Il peperone non è un cibo molto leggero, si sa. Certo, la sua bontà sopperisce ampiamente a questa caratteristica, così come gli innumerevoli modi per cucinarlo. Senza considerare che esistono tecniche per rendere i peperoni più leggeri e, quindi, digeribili.

Oltre a ciò esiste un altro trucchetto per capire quali siano i peperoni più dolci. Scopriamolo insieme.

Come capire se i peperoni sono dolci: il trucco dei lobi

Colorati e gustosissimi, i peperoni si trovano in vendita tutto l’anno, anche se andrebbero comparti e gustati sul finire dalla stagione estiva. Dopotutto frutta e la verdura andrebbero sempre acquistate e consumate nella stagione corretta, specifica per ogni prodotto. Il peperone viene coltivato prevalentemente in terre pianeggianti, limose e sabbiose. La semina avviene tra dicembre e inizio aprile, mentre viene raccolto a partire dalla fine di luglio. La maturità perfetta si ottiene tra agosto e settembre. In tutti gli altri periodi dell’anno i peperoni che troviamo nei negozi sono coltivati in serra, oppure provengono dall’estero.

Nella vastità di colorazioni e provenienza del prodotto, è giusto chiedersi come scegliere i peperoni più buoni e dolci. Giallo, rosso o verde, dolce o piccante, le varietà di questo prodotto sono davvero molte e non tutti i peperoni sono dolci allo stesso modo: la dolcezza dipende anche dalla varietà e dal colore, con il peperone rosso che rappresenta la tipologia più dolce, seguito a scalare dall’arancione, dal giallo e infine dal verde. Ma esiste un metodo di riconoscimento veramente unico: se vogliamo assicurarci che i peperoni da acquistare siano davvero dolci, basterà contare i lobi del frutto, ovvero le protuberanze che si trovano sul fondo del peperone.

I peperoni prodotti da fiori maschili sono tendenzialmente meno dolci e presentano un numero di lobi inferiore rispetto a quelli presenti in un frutto generato da un fiore femminile. Una volta compreso ciò, è facile capire che maggiore è il numero di lobi presenti, più intensa sarà la sua dolcezza. Una accortezza da tenere ben presente, soprattutto quando si ha intenzione di consumare i peperoni crudi.

Quanti tipi di peperone esistono e come riconoscerli

Chi ha un minimo di dimestichezza in cucina sa come riconoscere i peperoni, leggendone le loro differenze più o meno celate nelle loro differenti varietà.

Ecco che i peperoni verdi hanno un gusto pungente e leggermente acidulo, in quanto vengono raccolti prima della loro completa maturazione. Sono ottimi per la conservazione in barattolo e contengono più acqua e sali minerali. I peperoni gialli sono più teneri, carnosi e succosi. Quelli rossi hanno una polpa più croccante e consistente, con un sapore più zuccherino e al contempo deciso. Un’altra loro caratteristica è la presenza maggiore di vitamina C rispetto agli altri.

Una volta apprese le differenze della materia prima, non resta che mettere in pratica le proprie conoscenze in quanto a tecnica in cucina, a partire dalla spellatura dei peperoni, ovviamente per chi la desidera. Questo passaggio non è affatto obbligatorio, anche se rende il prodotto finale più digeribile. Avviene sistematicamente dopo la grigliatura, lasciando la polpa morbida e affumicata. Il peperone può anche essere arrostito al forno, intero o tagliato a metà e a temperatura elevata. Questo metodo produce peperoni morbidi e dolci. Il frutto può anche essere tagliato a strisce o a cubetti e saltato in padella, fino a quando diventano morbidi, pur mantenendo la croccantezza. Infine la bollitura o la cottura a vapore vapore risultano ideali se si vuole utilizzare il peperone come ingrediente per una salsa o una zuppa.

24.725 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...