VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 21 MARZO 2024

Quanto dura il cibo in scatola una volta aperto e come conservarlo al meglio

Riciclare il cibo avanzato ed evitare di buttarlo quando potrebbe essere consumato ancora dopo pochi giorni è un’ottima pratica contro lo spreco alimentare. Adottare abitudini più sostenibili e Green è importante per avere una maggior consapevolezza dell’ambiente che ci circonda. Ma come si conserva al meglio il cibo in scatola una volta aperto? Con dei semplici accorgimenti si può avere a disposizione alimenti di qualità e dal sapore autentico anche dopo qualche giorno dall’apertura della confezione.

Come vanno conservati i prodotti in scatola una volta aperti

Conservare nel frigorifero il cibo in barattoli di latta aperti è sicuro e non comporta particolari rischi, ma la qualità e il sapore dell’alimento potrebbero cambiare. Un metodo migliore sarebbe quello di trasferire il contenuto avanzato della scatoletta in un contenitore di vetro o plastica.

Altro dettaglio da conoscere: l’esposizione del cibo all’ossigeno lo espone ai batteri e ai microrganismi presenti nell’aria, perciò è fondamentale sigillare sempre qualsiasi contenitore. Per esempio dall’alluminio o dallo stagno che riveste l’interno delle lattine potrebbe fuoriuscire il bisfenolo A, una sostanza chimica collegata allo sviluppo e alla progressione del cancro.

Quanto dura il cibo in lattina e in barattolo dopo l’apertura

Altra informazione di cui tenere conto è fino a quanti giorni il cibo avanzato può essere conservato. La lattina, per esempio, va messa in frigorifero, entro massimo un’ora dall’apertura. I legumi o il mais in latta, aperti in frigorifero, coperti con pellicola o tappo in silicone, andranno consumati entro massimo 3 giorni, ma meglio entro le 24 ore. Il tonno in scatola aperto si conserva per massimo due giorni, il pomodoro o i pelati fino a tre giorni. In generale, riguardo alle tempistiche, si deve tenere conto che gli alimenti altamente concentrati come latte condensato o legumi si mantengono più a lungo di cibi come il brodo di pollo o la salsa di pomodoro.

Quanto durano i cibi i sott’olio e sottaceto aperti in frigorifero

Delle accortezze devono essere prese anche per quanto riguarda i cibi sott’olio e sottaceto. Nel primo caso bisogna fare attenzione che l’olio ricopre tutto l’alimento e i vasetti vanno conservati in frigorifero o comunque a temperature non sopra i 15 °C. In generale, in questo modo, il contenuto può essere conservato per circa un mese. La regola è generale quindi per assicurarsi che l’alimento non sia andato a male, prima di mangiarlo è sempre bene annusarlo e controllare che non abbia cambiato colore o che non presenti macchie o muffe.

Riguardo ai sottaceti, la conservazione con l’aceto avviene grazie al potere acidificante del liquido che abbassa il PH del cibo ostacolando lo sviluppo di microrganismi. I barattoli di sottaceti non ancora aperti possono essere conservati per anni perché, a differenza di quelli sott’olio, il rischio botulino viene praticamente azzerato dall’acidità dell’acido acetico. Se la confezione è invece stata aperta, può essere conservata per un massimo di tre mesi, a condizione che sia stata opportunamente messa in frigo e chiusa. Anche in questo caso, per essere più sicuri che il cibo non sia andato a male è utile sempre controllare odore, colore e aspetto.

107.817 visualizzazioni
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...