Le cinque auto più costose al mondo nel 2024

Tra le auto più costose al mondo ci sono alcuni dei modelli di lusso più apprezzati sul mercato e c'è tanto spazio anche per l'Italia grazie a Ferrari

Foto di Davide Raia

Davide Raia

esperto di tecnologia e motori

Editor e copywriter, mi occupo principalmente di tecnologia, in tutte le sue forme, e di motori. Appassionato di viaggi, vivo tra Napoli e la Grecia.

Il mercato delle auto di lusso è ricco di opzioni: per la clientela che non ha problemi margini di spesa, infatti, diversi costruttori propongono vetture esclusive, molto potenti e con un design che le rende facilmente riconoscibili. Tra le cinque auto più costose al mondo, considerando modelli di serie, considerando modelli di serie e senza entrare nel mondo delle hypercar e delle few off, ci sono alcune gemme del settore delle quattro ruote, con tanto spazio per l’Italia, vero e proprio simbolo di questo segmento di mercato. Ricordiamo che tutte le auto (in particolar modo i modelli di lusso) sono ampiamente personalizzabili. I prezzi indicati si riferiscono alla versione “base” ma i clienti hanno sempre ampi margini per rendere esclusiva la vettura scelta.

Si parte da Maranello

Tra le auto più costose al mondo si ritaglia il suo spazio anche la Ferrari Purosangue, primo veicolo a ruote alte realizzato dalla Casa di Maranello. Con una lunghezza di quasi 5 metri, la Purosangue è riuscita a conservare lo stile Ferrari anche con una carrozzeria inedita (si tratta della prima vettura 5 porte e 4 posti realizzata a Maranello). Sotto al cofano c’è un V12 aspirato derivato dalla 812 Superfast. Per ordinare una Ferrari Purosangue servono almeno 390.000 euro. Il prezzo non ha fermato la clientela: il Purosangue è un successo e trascina i conti di Ferrari.

Una doppia firmata Rolls-Royce

I SUV di lusso costano caro e anche Rolls-Royce non fa, naturalmente, eccezione. In quarta posizione tra le auto di serie più costose al mondo c’è, infatti, la Rolls-Royce Cullinan, il maxi SUV della Casa britannica, lungo 5,34 metri e dotato di un V12 benzina da 571 CV. La versione base della Rolls-Royce Cullinan, ampiamente personalizzabile come da tradizione del brand, c’è bisogno di una spesa di 395.000 euro. Il modello è stato appena aggiornato da Rolls-Royce, confermando la sua esclusività.

La terza posizione tocca alla Rolls-Royce Spectre, una maxi coupé con carrozzeria 2 porte e con una lunghezza da quasi 5,5 metri. Si tratta anche della prima auto elettrica, con due motori elettrici e una maxi batteria da 1.2 kWh, prodotta dalla storica Casa britannica. Questa combinazione è sufficiente per poter giustificare il prezzo. Il listino, infatti, parte da 410.000 euro.

La prima ibrida di Ferrari

Tra le auto più costose al mondo c’è anche la Ferrari SF90 Stradale, la prima ibrida plug-in della Casa di Maranello che, per far posto all’elettrificazione, non ha sacrificato le performance. La berlinetta da 4,7 metri può raggiungere i 340 km/h id velocità massima e ha bisogno di appena 6,5 secondi per toccare i 200 km/h partendo da ferma. Sul mercato, la Ferrari SF90 Stradale parte da 430.000 euro ma c’è anche la versione Spider che, invece, costa 473.000 euro.

L’ammiraglia per eccellenza

La sfida tra Ferrari e Rolls-Royce continua fino alla prima posizione, conquistata dalla Casa britannica con la sua ammiraglia: la Rolls-Royce Phantom, uno dei simboli del legame strettissimo tra il settore delle quattro ruote e il mondo del lusso. Per ordinare la berlina da 5,7 metri del marchio ci vogliono almeno 520.000 euro. Sotto al cofano c’è il V12 già utilizzato per la Cullinan e, come da tradizione Rolls-Royce, la gamma può essere ampiamente personalizzata, con tantissimi accessori disponibili e modifiche su misura del cliente che faranno inevitabilmente aumentare il prezzo.