VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 26 SETTEMBRE 2023

Sai a cosa serve il bottone della cintura di sicurezza?

Chi di noi non ha mai visto un bottone sulla cintura di sicurezza dell’auto? È una di quelle cose che diamo per scontate, una parte integrante della nostra vita quotidiana quando siamo alla guida o passeggeri in un veicolo. Ma quanti di noi sanno realmente a cosa serve quel piccolo bottone?

Quanti tipi di cintura esistono e da quando sono obbligatorie

Le cinture di sicurezza sono una delle invenzioni più importanti nella storia dell’automobile. Non sono sempre esistite e l’obbligo di utilizzarle è stato introdotto solo in tempi relativamente recenti. Inizialmente, le cinture di sicurezza non facevano parte delle dotazioni standard delle automobili, e furono spesso considerate opzionali.

Fu solo negli anni ’60 che gli sforzi per migliorare la sicurezza stradale portarono all’obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza negli Stati Uniti. Questa decisione fu motivata da uno studio condotto dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), che dimostrò chiaramente quanto le cinture di sicurezza potessero ridurre il rischio di lesioni gravi o mortali in caso di incidente stradale.

Oggi, le cinture di sicurezza sono obbligatorie in quasi tutti i paesi del mondo. Esistono diverse tipologie di cinture, ognuna con caratteristiche specifiche progettate per aumentare la sicurezza del conducente e dei passeggeri ed evitare incidenti tragici, ecco quali:

  • Cintura a due punti orizzontale: questa cintura, la prima ad essere stata utilizzata nelle vetture, viene ancor oggi utilizzata negli aerei di linea. Tuttavia, ha un punto debole poiché protegge solo i fianchi e il bacino, lasciando il busto esposto in caso di urto.
  • Cintura a due punti diagonale: questo tipo di cintura supportava il busto da una spalla al fianco opposto ma offriva una protezione limitata contro gli urti ed è stata in seguito sostituita da cinture più sicure.
  • Cintura a tre punti: inventata nel 1959 dall’ingegnere Bohlin, questa cintura combina una cintura a due punti orizzontale e una a due punti verticale, fornendo una protezione migliore per il busto e il bacino in caso di urto. È la cintura di sicurezza più diffusa nelle auto di serie.
  • Cintura a quattro punti: questo sistema è un’evoluzione della cintura a tre punti ed è comunemente utilizzato nelle auto da corsa. Oltre al sostegno subaddominale e al busto, aggiunge ulteriori punti di ancoraggio per garantire una massima aderenza al sedile, offrendo la massima sicurezza ai piloti.

Come si chiamano le componenti della cintura dell’auto

Le cinture di sicurezza dell’auto a tre punti sono composte da 8 parti:

  • Cinghia: fascia, serve a trattenere il corpo di chi le indossa.
  • Riavvolgitore: permette di srotolare la cinghia.
  • Regolatore: consente di regolare la giusta altezza della cintura.
  • Ancoraggi: scatolina nera con il pulsante arancione.
  • Linguetta di aggancio: parte in metallo che va inserita nell’ancoraggio.
  • Anello oscillante: sul lato del veicolo, permette alla cinghia di scorrere.
  • Fibbia di chiusura: fessura in cui inserire la linguetta di aggancio.
  • Pretensionatore: consente alla cintura di rimanere tesa in caso di urto.

A cosa serve davvero il bottone della cintura di sicurezza

E ora, finalmente, arriviamo al cuore della questione: a cosa serve davvero il bottone della cintura di sicurezza? La risposta potrebbe sorprendervi. In realtà, il “bottone” non è altro che la fibbia della cintura di sicurezza, e la sua funzione è piuttosto semplice ma vitale.

Il bottone, o la fibbia, serve a tenere saldamente attaccata la cinghia di sicurezza intorno al corpo del conducente o del passeggero. È questo meccanismo che impedisce alla cinghia di scivolare via durante un incidente o una frenata improvvisa. In altre parole, il bottone della cintura di sicurezza è l’elemento chiave che mantiene la cintura in posizione e la rende efficace nel proteggere chi è a bordo dell’auto.

Quando si guida, è fondamentale assicurarsi che il bottone della cintura di sicurezza sia correttamente allacciato. Non solo è obbligatorio per legge in molti paesi, ma rappresenta anche una misura fondamentale per garantire la propria sicurezza e quella degli altri passeggeri.

L’uso corretto del bottone della cintura di sicurezza non solo è essenziale per la propria incolumità ma può anche influire sull’assicurazione dell’auto, poiché molte compagnie premiano la prudenza al volante con tariffe più convenienti.

65.570 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...