VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 21 DICEMBRE 2023

Come smascherare un bugiardo in poche, semplici mosse

Per smascherare un bugiardo non dovete fare altro che osservare il suo corpo. Ebbene sì, ci sono segnali fisici inequivocabili della bugia in arrivo. Basta solo imparare a riconoscerli. Scopriamo insieme come.

Occhi fissi

Lo sguardo fisso è un primo indice di menzogna. Il bugiardo tende a sbattere meno gli occhi mentre è impegnato nel dire una bugia. Poi, per contro, dopo aver mentito aumenta il movimento delle palpebre sino a 8 volte più rapido del normale.

Modi di parlare differente

Il “mentiroso” parla in modo diverso dal solito: dialoghi lenti, interruzioni frequenti e balbettii si sprecano. Ciò è dovuto al fatto che il cervello di una persona che mente è impegnato nell’azione di ordinare i fatti (finti) che sta raccontando.

Dito puntato

È un dato di fatto: chi mente si mette immediatamente sulle difensive.

Piedi trascinati

L’agitazione è un altro indicatore importante della menzogna: i piedi del bugiardo si muovono di continuo, vengono trascinati e battuti per tutto il tempo del racconto.

Dovizia di dettagli

Informazioni non richieste, anche dinnanzi ad una semplice e banale domanda? Dilungamenti in particolari poco interessanti? Quasi sicuramente si tratta di una bugia.

Ripetizioni a manetta

Ripetere di continuo una parola o una frase tradisce una menzogna. In genere lo stratagemma è usato dal bugiardo nel tentativo di prendere il tempo necessario a riordinare i propri pensieri per “vendere” al meglio la bugia.

Attenzione alle labbra

Noi umani abbiamo un minimo controllo delle nostre abitudini nervose. Anzi, spesso avvengono senza che ce ne rendiamo conto. Prestate attenzione: se colui che vi sta parlando si tocca in continuazione la bocca, il viso o si rosicchia senza sosta le unghie potrebbe essere un bugiardo da manuale!

Colpa agli altri

Chi non ha nulla da nascondere non ha bisogno di scaricare sugli altri la responsabilità di un fatto. Al contrario, un bugiardo tende ad incolpare chiunque altro (ovviamente tranne che lui) per qualsiasi cosa avvenuta.

Respiro accelerato

La respirazione è il più grosso cambiamento fisico a cui va incontro un bugiardo. È un campanello d’allarme indicativo per togliere la maschera ad una persona che mente. Quando si dice una bugia le pulsazioni cardiache aumentano, e ciò incide sulla respirazione che si fa più affannosa e veloce.

Non a caso l’analisi del respiro è prevista dal poligrafo: la macchina della verità misura e registra proprio le diverse caratteristiche fisiologiche di un individuo, al fine di accertarne o meno la veridicità.

33.475 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...