VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 19 MAGGIO 2023

TikTok "ci spia" e diventa illegale: potrebbe sparire per sempre

TikTok e altre famose applicazioni potrebbero sparire per sempre, almeno in Occidente, dove la guerra ai social e alle piattaforme di messaggistica istantanea dell’Est sta entrando nel vivo. La messa al bando totale decisa da uno stato potrebbe fare scuola nel Nord America e in Europa, e così milioni di utenti dovranno rinunciare non solo al divertimento, ma anche a una fonte di reddito. TikTok bandito in Montana: la battaglia degli influencer Greg Gianforte, governatore del Montana, ha firmato una legge che bandisce TikTok da tutto il territorio dello stato, che si trova nel Nord Ovest degli Stati Uniti. Il divieto è il primo nel suo genere, e sarà effettivo dal 1° gennaio 2024. Sta già dando vita a una
battaglia legale da cui dipenderanno le sorti del social network cinese in tutta la federazione americana e anche nell’Unione Europea. Molti
influencer e
creator hanno già avviato azioni contro lo stato, spaventati dalla possibilità di non poter più
guadagnare grazie ai video sui TikTok. La stretta UE e USA per i dipendenti pubblici con TikTok Non è la prima volta che oltreoceano vengono prese
decisioni drastiche contro la piattaforma di video brevi e che queste vengono emulate anche da questa parte del globo. La Commissione Europea ha infatti chiesto ai propri dipendenti di disinstallare TikTok dagli smartphone per motivi di sicurezza, seguendo l’esempio del Pentagono e degli uffici governativi statunitensi. Molti governi hanno emanato una stretta sull’app per i dipendenti pubblici. Come la
Francia, che ha vietato il prodotto dell’azienda Bytedance ai funzionari della Pubblica Amministrazione. Anche il governo italiano sta valutando decisioni in tal senso. Che potrebbero anche interessare
Telegram e altri famosi software prodotti a Est. Ma quali sono i motivi dietro queste decisioni? I rischi di TikTok e le ipotesi sui dati rubati dalla Cina Le istituzioni di tutto il mondo hanno espresso forti preoccupazioni riguardo la possibilità che
Bytedance possa
raccogliere dati attraverso TikTok e passarli al governo cinese. A fine 2022 si contava una media di ben
1,2 miliardi di utenti attivi mensilmente sul social. Numeri enormi, che potrebbero fare la differenza per le agenzie di intelligence e le aziende. Spiare le attività delle persone, le loro ricerche, i loro desideri e i prodotti che comprano, infatti, significa avere il potere di promuovere i propri interessi a livello internazionale, intromettersi negli affari di altri Paesi e destabilizzarne l’assetto politico attraverso la
propaganda, trovare strategie commerciali ed economiche ancora più efficienti,
condizionare l’opinione pubblica di una larga parte del mondo. Cosa comporta il divieto su TikTok: polemiche e criticità Decidere per l’eliminazione di un’applicazione dagli store Apple e Android per questi motivi potrebbe però rappresentare un
grave precedente per gli Stati Uniti e l’Unione Europea. I
rapporti diplomatici con la Cina – e con la Russia, se ci si dovesse muovere in questa direzione anche per Telegram – potrebbero essere ulteriormente danneggiati. L’Occidente è già stato tacciato di portare avanti una guerra economica sleale contro la potenza orientale e le sue più importanti aziende, a colpi di dazi e censure che non piacciono ai cittadini. C’è chi addirittura si appella alla
libertà di espressione, visto che i social network sono anche casa di creativi e divulgatori. D’altro canto la Cina non si è mai mostrata particolarmente disposta ad allinearsi alle normative sulla tutela dei dati personali e la
trasparenza, e le tiepide rassicurazioni arrivate da Pechino non sono bastate a fugare ogni legittimo dubbio che riguarda la raccolta delle informazioni e la loro messa in sicurezza. Bytedance ha però messo in campo alcune misure, come
il blocco di TikTok – che i giovani hanno subito aggirato.

14.890 visualizzazioni
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...