VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 20 MARZO 2024

Come coltivare il narciso, il fiore della primavera: quando si piantano i bulbi

Il narciso è un fiore primaverile perenne, ammaliante per la sua profumata delicatezza ed eleganza. Sia coltivato in vaso che in piena terra, questo fiore vivace offre una splendida aggiunta a qualsiasi giardino, e può essere facilmente accostato ad altre piante bulbose. Appartenente al genere Narcissus della famiglia delle Amaryllidaceae, il narciso affonda le sue radici nell’area mediterranea. Il suo nome, derivato dal greco “narkao” che significa “stordisco”, allude al suo inebriante profumo, un pò come nel caso della lavanda. Le foglie crescono direttamente dal bulbo, mentre il fiore, posto su uno stelo che emerge dal centro delle foglie, può raggiungere un’altezza di 40-50 cm. Caratterizzato da petali morbidi disposti attorno a una corona centrale a forma di tromba, il narciso può presentarsi in varie tonalità di bianco e giallo, e in alcune varietà ibride anche in rosa o arancione.

Quando piantare i bulbi di narciso in vaso

Piantare i bulbi di narciso in vaso richiede un tempismo perfetto per garantire una fioritura rigogliosa. Il periodo ottimale per questa operazione va da settembre a dicembre, quando le temperature iniziano a scendere e non ci sono rischi di gelate intense. Questo intervallo consente ai bulbi di sviluppare robuste radici in preparazione alla fioritura primaverile, stagione perfetta invece per coltivare le primule.

La profondità di piantagione è molto importante: i bulbi vanno collocati leggermente obliqui, ad una profondità che corrisponda al doppio o al triplo della loro altezza. Questo permette alle radici di diffondersi in modo omogeneo e di ancorare saldamente il narciso nel terreno del vaso. È consigliabile utilizzare un mix di terriccio da giardino e sabbia di fiume per favorire un buon drenaggio.

Dove posizionare il fiore della primavera

La scelta della posizione ideale per il narciso non è da meno per assicurare una fioritura ottimale e duratura. Questo fiore primaverile ama le posizioni soleggiate e semi-ombreggiate, specialmente durante il periodo di fioritura. Evitare l’eccessiva esposizione solare, soprattutto in climi particolarmente caldi, è fondamentale per evitare che le foglie e i fiori si brucino.

Se piantato in giardino, è consigliabile posizionare il narciso in un’area che riceva sole diretto solo per alcune ore al giorno, garantendo un equilibrio ottimale tra luce e ombra per favorire uno sviluppo sano e vigoroso.

Per ottenere i migliori risultati, è consigliabile piantare il narciso in vasi sufficientemente profonde per consentire lo sviluppo delle radici. Utilizzare contenitori di terracotta può favorire un migliore drenaggio e una maggiore traspirazione del terreno, contribuendo così a mantenere le radici sane e vigorose.

come coltivare narciso fiore primavera quando piantare bulbi

Durante il periodo vegetativo, i narcisi richiedono annaffiature costanti, ma è importante non eccedere, poiché sia la secchezza prolungata del terreno che l’eccesso d’acqua possono danneggiare la pianta. Le concimazioni ricche di fosforo e potassio sono utili per rafforzare i fiori e ravvivare i bulbi dopo il periodo vegetativo. Durante la fase di fioritura, si può utilizzare un concime per fiori somministrato mensilmente con l’acqua delle annaffiature. È consigliabile sospendere le concimazioni quando le foglie cominciano a ingiallire, segno che i bulbi stanno entrando nel periodo di riposo vegetativo.

Il narciso si moltiplica per divisione dei bulbi, e ogni tre anni è consigliabile espiantarli, dividerli e metterli a dimora in un altro contenitore. Anche se non richieda potature regolari, è opportuno eliminare fiori e foglie secche o danneggiate e, occasionalmente, sfoltire il fogliame per evitare soffocamenti dei nuovi bulbi. I nemici principali del narciso sono l’acqua e l’umidità, che possono provocare malattie fungine come il marciume radicale e diverse muffe. Gli attacchi di acari ed afidi possono essere contrastati con insetticidi a base di piretro o rimedi naturali come il macerato d’ortica.

16.585 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...