VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 05 MARZO 2023

Gli alberi "parlano": un'assurda teoria sta spopolando

La “Wood Wide Web” è una teoria nata agli inizi degli anni ‘90 che ha attirato molta attenzione nell’ultimo periodo, poiché sostiene che gli alberi della foresta siano in grado di parlare tra loro e di condividere sostanze nutritive attraverso una rete sotterranea di filamenti fungini. Tuttavia, secondo alcuni ricercatori, questa romantica teoria manca di basi scientifiche solide e almeno per ora rimarrebbe soltanto un’idea sicuramente affascinante ma ancora da approfondire.

Gli alberi parlano tra loro? Gli studi scientifici

La rete micorrizica comune (CMN), che collegherebbe le radici di più piante nel sottosuolo, è stata scientificamente provata, ma non ci sono prove sufficienti per supportare la convinzione che tali reti siano diffuse nelle foreste. Inoltre, non è chiaro se gli alberi adulti trasferiscano risorse alle piantine attraverso la rete e guidino la loro sopravvivenza e crescita.

Una revisione di ben 26 studi ha rilevato che, sebbene gli alberi possano trasferire i nutrienti sottoterra, le reti non producono un flusso continuo e le piantine generalmente non beneficiano dell’accesso alla “rete”. Inoltre, non ci sono prove che gli alberi adulti inviano “segnali di allarme” riguardo a potenziali danni da insetti agli alberi giovani tramite la rete di connessione.

“È importante che si capisca che molte idee popolari sono in contraddizione rispetto alla scienza”, ha dichiarato Justine Karst, professore all’Università di Alberta, in Canada.

Gli alberi comunicano ma non come immaginiamo noi

I ricercatori hanno concluso che informazioni esagerate e romanzate possono distorcere la narrativa pubblica su queste ipotetiche reti e influenzare non per forza in modo positivo il modo in cui vengono gestite le foreste (l’Onu ha persino lanciato un appello per ridurne il degrado). È quindi prematuro – e potenzialmente pericoloso a livello di sviluppo – basare le pratiche e le politiche forestali sulle connessioni senza prove ulteriori.

In sintesi, la teoria della “Wood Wide Web” può essere sicuramente affascinante, ma le prove scientifiche attuali non sono sufficienti per supportarla completamente. Ci sono molte questioni ancora da esplorare e da approfondire per capire meglio il funzionamento delle reti sotterranee tra gli alberi della foresta. E a proposito di tecnologia, gli alberi solari ora sono la nuova alternativa energetica.

21.508 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...