VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 12 FEBBRAIO 2024

Mettete una manciata di caffè nel frigo, il risultato vi sorprenderà

Per eliminare dal frigorifero i cattivi odori in modo facile ed economico potete affidarvi a preziosi alleatigreen”, come ad esempio il caffè. Scopriamo insieme quali sono i metodi migliori e come fare.

Come usare il caffè

Il caffè è un ottimo deodorante. I fondi asciutti e la macinatura possono venire in soccorso per eliminare i cattivi odori, non solo nel frigorifero. Tutto merito dell’azoto contenuto naturalmente nel caffè. Il rimedio della nonna prevede di mettere un po’ di macinato per moka o i fondi della caffettiera in una ciotolina, da posizionare poi in fondo al frigo.

Bustine di tè

Per dire addio agli odori potete ricorrere anche alle bustine da tè usate (meglio se alla menta). Lasciatele asciugare, mettetele in una ciotola e posizionato nel frigorifero.

Limone

Anche il limone è un potentissimo anti-odore. Tagliate un agrume in due e collocatene metà su uno dei ripiani più freddi del frigo, avendo cura di lasciare la parte tagliata rivolta verso l’alto. Per potenziale l’azione inserite qualche chiodo di garofano nella polpa del limone. Questo catturerà ancor più gli odori sgradevoli e sprigionerà un buon profumo.

Patate

Non tutti lo sanno ma le patate sono in grado di annientare i cattivi odori. Fate così: sbucciate una patata di grosse o medie dimensioni e lasciatela per almeno una notte intera appoggiata nello scomparto portauova del frigo.

Estratto di vaniglia

Last but not least, per sconfiggere sentori poco piacevoli si può ricorrere all’estratto di vaniglia: imbevete un batuffolo di cotone con poche gocce, poi posizionatelo in un angolo protetto del frigorifero. In men che non si dica l’aroma si diffonderà per tutto l’elettrodomestico.

Come pulire il frigorifero

Per evitare odori, muffe e altre sorprese spiacevoli è estremamente importante effettuare una pulizia completa del frigo almeno 2 volte all’anno e occuparsi dell’igiene ordinaria con cadenza mensile. Per detergere i ripiani è sufficiente utilizzare una soluzione fatta con un po’ di acqua tiepida, bicarbonato di sodio e aceto di vino bianco.

Niente detersivi chimici: questi potrebbero rilasciare sostanze nocive, non solo per gli alimenti. Per la pulizia periodica procedete così:

  • svuotate completamente il frigo, buttate i cibi scaduti e avariati;
  • riordinate gli alimenti in ottimo stato conservandoli in buste o borse termiche, onde evitare che subiscano dannosi sbalzi di temperatura;
  • rimuovete tutte le parti estraibili dell’elettrodomestico (ripiani, cassetti e accessori vari) e lavatele con acqua calda e detersivo per piatti;
  • passate ora a lavare le superfici interne del frigo, utilizzando un panno in microfibra imbevuto nella soluzione fatta con acqua, bicarbonato e aceto;
  • rimontate tutti i pezzi lavati, assicurandovi che siano ben asciutti;
  • non dimenticatevi delle guarnizioni: lavatele e asciugale e completate la manutenzione passandovi sopra uno straccetto con qualche goccia d’olio specifico al fine di mantenerle morbide.

Un consiglio utile: non lasciate mai gli alimenti scoperti sui ripiani del frigo. Teneteli sempre in ordine in base alla loro scadenza, in modo tale da avere ogni cosa a vista e da consumare ciò che si deteriora prima.

92.476 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...