VIDEO
Cerca video
FAI DA TE 30 GENNAIO 2024

Il frigorifero va pulito più spesso di quanto immagini

Cattivi odori e muffe all’interno del frigorifero sono segni visibili di una proliferazione batterica in corso. Ecco ogni quanto pulire l’elettrodomestico per proteggere gli alimenti e non in ultimo la nostra salute.

Batteri in frigo, le regole per limitarli e sconfiggerli

I batteri che vivono nel nostro frigorifero si moltiplicano con grande velocità. La loro proliferazione può avere conseguenze davvero dannose per il nostro organismo, dai funghi che colpiscono bocca e intestino (causando diarrea) a listeriosi, salmonella e infezioni da stafilococco. Per ridurre al minimo i batteri e il rischio di contaminazione occorre attenersi rigorosamente ad alcune regole base, ovvero:

  • non conservate mai cibo in frigorifero troppo a lungo;
  • non riempite troppo il frigo. Sappiate che sovraccaricandolo si blocca la circolazione dell’aria fredda fra gli alimenti immagazzinati, causando un aumento della temperatura;
  • conservate ogni alimento nell’area appropriata, in base al tempo medio di conservazione specifico.

Ogni quanto pulire il frigo

Come linea generale, il consiglio è quello di pulire il frigorifero 2 volte al mese. Per detergere i vari ripiani è sufficiente utilizzare un po’ di acqua tiepida unita a bicarbonato di sodio e aceto di vino bianco. Meglio non utilizzare prodotti chimici: questi potrebbero rilasciare sostanze nocive per gli alimenti.

Come procedere

  • Svuotate completamente l’elettrodomestico.
  • Buttate i cibi scaduti o avariati.
  • Riordinate gli alimenti in ottimo stato conservandoli in una busta termica, onde evitare che durante le operazioni di pulizia subiscano sbalzi di temperatura.
  • Rimuovete le parti estraibili del frigo (accessori e ripiani) e lavatele con acqua calda e detersivo per i piatti.
  • Lavate le superfici interne con la soluzione fatta con acqua, aceto e bicarbonato.
  • Rimontate tutti i pezzi lavati, dopo averli asciugati con cura.Prestate particolare attenzione alle guarnizioni: lavatele e asciugatele bene con un panno in microfibra.
  • Non dimenticate le superfici esterne: pulite quelle in metallo verniciato con uno sgrassatore. Frigo a incasso? Seguite i consigli del produttore.
  • Spolverate la serpentina esterna sul retro.

E il congelatore?

Occupatevi periodicamente del freezer in questo modo:

  • svuotatelo completamente, aiutandovi con una borsa termica per conservare correttamente i cibi durante la pulizia;
  • lasciate lo sportello aperto per una decina di minuti al fine di agevolare lo scioglimento del ghiaccio formatosi;
  • rimuovete i blocchi di ghiaccio più grandi con la spatola apposita. Mai utilizzare lame o utensili di acciaio, potreste rovinare le resistenze;
  • riempite un contenitore spray con la soluzione fatta con acqua tiepida, aceto e bicarbonato e vaporizzate sulle pareti interne e sui piani fissi;
  • a questo punto, passate un panno in microfibra;
  • asciugate bene;
  • prima di reintrodurre gli alimenti nel freezer, controllate che la temperatura interna abbia raggiunto di nuovo la temperatura necessaria.

La Giornata della Pulizia del frigo

Il National Clean Out Your Refrigerator Day è l’occasione perfetta per aprire il frigo, svuotarlo e pulirlo a dovere in ogni sua parte. Nata negli USA e celebrata oggi anche in Europa, la Giornata della pulizia del frigorifero ricorre il 15 novembre di ogni anno. Ne eravate a conoscenza?

1.860 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...