VIDEO
Cerca video

Risultati per il tag: #quantocosta

22 risultati
Filtra categoria
Più rilevanti Data Più visti
LIFESTYLE 26 NOVEMBRE 2023

Quanto costa andare a sciare e come risparmiare sullo skipass

Con l’ingresso nel vivo della stagione sciistica 2023/2024, gli amanti della neve devono fare i conti con un aumento generalizzato dei costi per l’accesso alle piste. Uno studio condotto dall’ Osservatorio Skipass Panorama Turismo evidenzia un incremento medio intorno all’8%, con picchi del 25% in alcune località. Le famiglie sono particolarmente colpite, soprattutto per gli ingressi giornalieri, dato che gli impianti sono gravati dalle spese di bollette e manutenzione. Ma si può andare a sciare risparmiando, con qualche trucchetto da tenere a mente.

Quanto costa andare a sciare: tutti gli aumenti

Tra le destinazioni più ambite e belle da vedere, il Trentino Alto Adige spicca per i costi in aumento. Ad esempio, l’ingresso giornaliero nel complesso Superski Dolomiti a Castelrotto, in provincia di Bolzano, costa 80 euro, mentre a Madonna di Campiglio, in provincia di Trento, varia da 72 a 79 euro a seconda del mese. Aumenti significativi si registrano anche nel Nord Ovest a Monterosaski, Courmayeur e La Thuille. Ci sono eccezioni, come il Corno alle Scale sull’Appennino tosco-emiliano, che ha deciso di mantenere invariati i prezzi rispetto all’anno scorso. Gli abbonamenti stagionali hanno subito un lieve aumento anche in Valle d’Aosta, con un incremento di 84 euro rispetto all’anno precedente, per un totale di 1.370 euro.

Come risparmiare sul costo dello skipass

Per ridurre la spesa sullo skipass, conviene valutare le diverse opzioni disponibili. Gli skipass in Europa offrono molte scelte, come pass a prezzi diversi, opzioni di mezza giornata, flexi-day e pass per specifici comprensori o resort. Acquistare un pass per più giorni generalmente offre un miglior rapporto qualità prezzo, con costi medi intorno ai 300 euro per sei giorni di sci. Anche i pacchetti famiglia o destinati ai gruppi convengono rispetto ai singoli biglietti.

Come risparmiare con gli sci e le lezioni

Con gli aumenti delle tariffe per le lezioni di sci, conviene pianificare attentamente. Le lezioni di gruppo o scuole di sci offrono un’opzione più economica, con prezzi che partono dai 230 euro per 6 giorni. Le lezioni private possono essere una scelta da prendere in considerazione per iniziare a sciare con i propri ritmi, ma i costi, aumentati di quasi il 20% in questa nuova stagione, oggi variano tra gli 80 e i 200 euro l’ora.

Come risparmiare sul volo e sull’alloggio

I voli non sono la parte più costosa della vacanza, ma è importante considerare le spese aggiuntive come il bagaglio extra se si porta la propria attrezzatura. Compagnie aeree classiche possono offrire soluzioni più convenienti rispetto alle low cost, con tariffe dentro il budget e senza sorprese, a volte con il trasporto gratuito degli sci o dello snowboard. Per risparmiare sull’alloggio, è possibile optare per soluzioni come ostelli e appartamenti in affitto nelle località sciistiche, cercando la giusta combinazione tra posizione e prezzo, rinunciando ai più caratteristici e comodi rifugi e alberghi d’alta quota.

Come risparmiare sul cibo in montagna

Il cibo nelle località sciistiche può essere costoso, ma esistono strategie per risparmiare. Fare colazione nell’alloggio può evitare spese in montagna, mentre a pranzo è possibile optare per panini e patatine, con costi medi sotto i 10 euro a persona. Esplorare la cucina locale può essere un’esperienza gratificante, con piatti tipici come la fonduta svizzera o francese, o specialità italiane, che variano nei costi da 15 a 25 euro a persona. Esistono poi ottime bottiglie di vino italiano sotto i 20 euro, vere eccellenze per tutte le tasche. Per fare fronte agli aumenti dei costi previsti per la stagione sciistica 2023/2024, esistono dunque strategie per ottimizzare la spesa e godersi comunque una meravigliosa settimana a sciare sulla neve. Dall’attenta scelta dello skipass alle alternative di alloggio e alimentazione, ogni piccolo accorgimento può contribuire a rendere l’esperienza più accessibile a tutti gli appassionati degli sport invernali.

69.396 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...