VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 23 MAGGIO 2023

Fiori e vodka: un cocktail che fa miracoli

Anche chi ha il pollice più verde di tutti, spesso fatica a far durare a lungo i mazzi di fiori recisi. Sia che si tratti di un bouquet regalato in occasione di una serata galante che del frutto del duro lavoro in giardino, ci sono alcuni trucchi per donare longevità alle composizioni floreali. Come ad esempio far ubriacare le piante con un cocktail alcolico a base di vodka, gazzosa e candeggina. Ci sono motivazioni scientifiche dietro il funzionamento e l’efficacia di questo particolare mix.

Aggiungere una soda agrumata e dello spirito all’acqua del vaso può prolungare il periodo in cui i fiori rimangono belli, colorati e aperti. Una volta recisi, infatti, vengono separati dalle loro radici e non producono più cibo da soli. Solo l’acqua del vaso e l’ambiente possono fornirgli tutto il necessario per rimanere freschi.

Perché la gazzosa serve a conservare a lungo i fiori recisi

L’acqua leggermente acida viaggia più velocemente rispetto all’acqua neutra o basica attraverso i gambi fino ai fiori, mantenendoli idratati e freschi. Oltre all’acqua, le piante hanno bisogno di zucchero come nutrimento.

Per questo la formula della gazzosa è perfetta, come ha dichiarato a Scientific American il professor William Miller, docente della Cornell University, spiegando che una lattina contiene acido citrico, che abbassa il pH e aumenta l’acidità della bibita, e contiene circa 38 grammi di zucchero sciolto.

Mazzi di fiori sempre freschi grazie al trucco della vodka

La vodka funziona invece come conservante, inibendo il processo di maturazione della pianta. Aggiunta a un vaso preserva i fiori e ferma la produzione di etilene, un gas emesso dai vegetali che li aiuta a maturare, ma che li fa anche marcire. È la sostanza che fa annerire le banane.

Tuttavia l’alcol non è ben tollerato dai vegetali, e per questo è necessario diluirlo e non esagerare. Per questo l’acqua non deve mai mancare in un vaso di fiori.

La candeggina serve a far durare di più i fiori freschi

Acqua acida e zucchero mantengono freschi i fiori ma possono favorire la proliferazione di batteri che invece possono farli marcire rapidamente. Per questo sarebbe meglio aggiungere anche un po’ di candeggina al cocktail di acqua, gazzosa e alcol. Di seguito la “ricetta” per avere sempre fiori belli ed evitare la proliferazione dei batteri.

  • 300 ml di acqua.
  • 100 ml di gazzosa.
  • 50 ml di vodka o di altro alcol al 40%.
  • Un cucchiaino di candeggina.

Le dosi possono essere ridotte o aumentate a piacimento, preservando il rapporto tra i vari ingredienti di questo particolare mix che aiuta a tenere freschi i fiori recisi più a lungo. Attenzione però a non esagerare con vodka e candeggina. Anche le piante stanno male e urlano quando sono stressate, e anche se si tratta di fiori recisi, è bene tenerli sani e belli il più a lungo possibile.

102.880 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...