VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 02 LUGLIO 2024

Allarme mirto velenoso: cos'è lo stramonio e come estirparlo

Lo stramonio, nome comune della Datura stramonium, è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee originaria dell’America Centrale e ormai diffusa in tutto il mondo, compresa l’Italia. È nota per la sua alta tossicità e per gli effetti allucinogeni dei suoi composti chimici. La pianta può raggiungere fino a 1,5 metri di altezza, con foglie grandi e dentellate, fiori a forma di tromba di colore bianco o viola. I suoi frutti spinosi contengono numerosi semi neri, che possono essere scambiati per bacche.

Sui social lo stramonio viene chiamato anche “mirto fake” proprio per questo motivo. Periodicamente ci sono notizie di persone, in particolare i più fragili come i bambini e gli anziani, intossicate da questa particolare pianta. Ma vediamo quali sono le sue caratteristiche e perché è così pericolosa.

Perché si chiama pianta del diavolo

Il soprannome di pianta del diavolo deriva dagli effetti psicotropi e potenzialmente pericolosi dello stramonio. Utilizzato in rituali sciamanici e di stregoneria sin dall’antichità, può indurre visioni, deliri e stati di confusione mentale.

Gli effetti, talvolta estremamente sgradevoli e pericolosi, possono includere allucinazioni intense, convulsioni e, in dosi elevate, la morte. Questa combinazione di fattori ha alimentato la sua reputazione sinistra, facendola entrare di diritto nei grimori e nella lista delle specie vegetali usate nei riti magici.

Come si riconosce lo stramonio

Riconoscere lo stramonio è essenziale per evitare contatti accidentali e potenzialmente pericolosi con le sue tossine:

  • le foglie sono grandi, verde scuro e con margini dentati;
  • i fiori sono bianchi o viola, a forma di tromba, e si aprono prevalentemente di notte;
  • i frutti sono capsule spinose, ovali o sferiche, contenenti molti semi neri che a prima vista possono apparire come bacche;
  • lo stelo è verde con venature viola, robusto e spesso peloso.

Le somiglianze con il mirto

Un aspetto interessante della pianta del diavolo è la somiglianza dei suoi semi, neri e lucidi, con le bacche del mirto. Ciò può portare a confusioni pericolose, dato che, nonostante l’aspetto innocuo, sono altamente tossici e non devono essere consumati.

Nell’area mediterranea è facile cade in errore: siamo infatti abituati a considerare quella del mirto come l’unica bacca nera presente nel territorio. Oltre ai semi di stramonio, però, ci sono altri sosia celebri e altrettanti pericolosi, come le bacche di belladonna e di cicuta. Quest’ultima, inoltre, somiglia anche al finocchio selvatico. Meglio non consumare mai piante di specie incerta durante una scampagnata per evitare intossicazioni.

Come estirpare lo stramonio

Per estirpare lo stramonio in sicurezza ed evitare di coltivare un giardino velenoso, è meglio seguire questi passaggi:

  • indossare guanti e, se possibile, una mascherina;
  • estrarre la pianta intera, comprese le radici, preferibilmente quando il terreno è umido o bagnato;
  • bruciare la pianta o smaltirla come rifiuto pericoloso;
  • monitorare l’area regolarmente per prevenirne la ricrescita.

Usi e proprietà medicinali

Nonostante la sua pericolosità, lo stramonio ha avuto vari utilizzi nella Storia:

  • in dosi controllate, è stato usato come analgesico e antispasmodico;
  • può essere usato come una droga sciamanica per indurre allucinazioni.

Sono in corso studi scientifici sulle possibili applicazioni terapeutiche della Datura stramonium: gli alcaloidi che contiene potrebbero infatti essere utilizzati come principio attivo di anestetici e addirittura antitumorali.

25.917 visualizzazioni
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...