VIDEO
Cerca video
FAI DA TE 05 DICEMBRE 2023

Come togliere la cera da portacandela in vetro

Quello che rimane dopo una bella serata romantica o una sessione di meditazione è il problema di come ripulire dalla cera i portacandela in vetro, per poterli utilizzare nuovamente.

Scopriamo insieme come togliere dai vasetti la cera eliminandone ogni traccia residua.

4 metodi infallibili

  1. Infilate la lama di un coltello nei portacandele per scalfire la cera in più punti. Riscaldate i vasetti mettendoli a bagnomaria. Una volta che la cera si sarà sciolta versatela in un altro contenitore per riciclarla, facendo coi residui una nuova candela fai-da-te.
  2. Mettete i vasetti portacandela nel congelatore. La cera si indurirà e potrete così facilmente staccarla dal vetro, utilizzando con attenzione un coltello dalla lama liscia.
  3. Rivestite con la carta alluminio e con un paio di fogli di carta forno una teglia. Disponetevi sopra a testa in giù i vasetti. Inserite nel forno precedentemente riscaldato a 100°C e lasciate “cuocere” per almeno un quarto d’ora circa, controllando di tanto in tanto. La cera, sciogliendosi, si depositerà sul fondo della teglia. Occhio a non scottarvi!
  4. Versate all’interno dei vasetti dell’acqua bollente. In poco tempo, la cera dovrebbe risalire in superficie. Attendete che l’acqua si raffreddi a dovere e che la cera si rapprenda, poi procedete a togliere.Una volta eliminate le tracce della cera, con l’aiuto di un cucchiaio sradicate dal fondo dei barattoli gli stoppini e le eventuali placchette delle candele. Pulite ciò che resta della cera con acqua e sapone o con un po’ di olio d’oliva.

Come togliere la colla delle etichette

Se volete riciclare i portacandele, la prima cosa da fare è togliere le etichette esterne e la colla residua.

Fate in questo modo: mettete i vasetti a mollo in un contenitore colmo di acqua bollente. Aggiungete qualche goccia di sapone per piatti dall’alto potere sgrassante.

Quando le etichette si saranno staccate, lavate i barattoli come di consueto. Sono visibili residui o fastidiosi aloni di colla? Strofinate energicamente con le dita o con una spugna non abrasiva sotto acqua corrente calda, per evitare di graffiare i portacandele.

In alternativa Se l’ammollo in acqua saponata non è stato sufficiente inumidite le etichette tamponando con un batuffolo di cotone (o un panno) imbevuto di alcol, aceto di vino bianco o olio d’oliva.

Una volta che gli adesivi si saranno tolti, eliminate tutto quello che rimane col metodo di detersione ritenuto più idoneo.

4.456 visualizzazioni
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...