VIDEO
Cerca video
INTRATTENIMENTO 08 FEBBRAIO 2024

Chi è Bresh: il rapper che duetta con Emma, i Pinguini Tattici Nucleari e Fabri Fibra

Il Festival di Sanremo 2024, l’ultima edizione condotta da Amadeus, rivela ogni sera nuove sorprese. Una di queste riguarda la presenza di Bresh, un rapper genovese che sta avendo ampio spazio durante la kermesse più attesa dagli italiani. Il giovane cantante, infatti, è stato sul palco della Costa Smeralda durante la terza serata, l’8 febbraio. Ma non solo: duetterà con Emma il 9, in occasione della serata cover, rendendo omaggio a un grande della musica italiana: Tiziano Ferro. Ma chi è questo talento che ha colpito il direttore artistico del festival e il pubblico?

Cosa fa Bresh al Festival di Sanremo: la scelta di Amadeus

Bresh, che per chi non è addentro alle dinamiche della musica contemporanea potrebbe risultare uno sconosciuto, o quasi, è in realtà un rapper che in poco tempo è riuscito a ritagliarsi una fetta considerevole di fan e di follower sui social. È talmente amato e talentuoso che Amadeus lo ha scelto come ospite sul palco della Costa Smeralda durante la terza serata di Sanremo 2024.

Anche quest’anno, infatti, Costa Crociere è partner del Festival e una delle sue navi più rappresentative è ormeggiata al largo della costa sanremese. A bordo si respira ogni sera un’atmosfera da club. Dopo Tedua e Bob Sinclair, la terza serata sarà dominata da Bresh. La sua esibizione è fra le più attese dell’intero evento.

Bresh ed Emma a Sanremo 2024 omaggiano Tiziano Ferro

Ma non finisce qui, perché il rapper è anche la spalla di Emma durante la serata delle cover in mezzo a tanti duetti interessanti. La cantante in gara con il brano “Apnea” lo ha scelto per un medley dei maggiori successi di Tiziano Ferro: “Sono un amante del pop, il mio genere madre. Volevo omaggiare un artista che per il pop italiano ha fatto tanto: Tiziano è un maestro e ha spianato strade con le sue contaminazioni”, ha dichiarato l’artista salentina.

E ancora: “Sono una sua fan, volevo scegliere un artista che canto sotto la doccia. L’incontro con Bresh, anche lui suo fan, è stato fondamentale, perché contaminiamo Tiziano Ferro con la musica urban, rispettando la sua arte ma portando anche la nostra personalità”.

Perché si chiama Bresh e qual è il suo vero nome

Classe 1996 e tifoso incallito del Genoa, ha un seguito su Instagram davvero notevole. Usa la piattaforma, infatti, per comunicare con i suoi fan tutto l’entusiasmo che fare musica gli suscita. “Guasto d’amore” è forse il brano di maggior successo di un artista che è solo agli inizi e in un momento di ascesa.

All’anagrafe è Andrea Brasi e su Spotify registra un milione e mezzo di ascolti al mese. Il suo nome d’arte gli è stato affibbiato fin da bambino da alcuni amici e inizialmente nemmeno gli piaceva, lo giudicava “troppo esterofilo”. Tuttavia nel corso degli anni lo ha accettato e adesso è diventato la sua firma artistica di successo che lo ha portato sul palco del Teatro Ariston.

La passione per la musica lo accompagna da sempre, ma a fare scattare la scintilla è stato un concerto di Fabri Fibra del 2010. Tornato a casa, appena quattordicenne, ha iniziato a scrivere i suoi pezzi e non ha smesso più. Anzi: li ha fatti conoscere e ha scoperto che piacciono moltissimo a una grande fetta di pubblico.

Parla di sé, dei problemi della società odierna e rivela un legame artistico con un mostro del cantautorato italiano, Fabrizio De Andrè. Nel 2012 pubblica il suo primo mixtape con G Pillola. Il titolo, “Cambiamenti”, promette bene e infatti inizia a collaborare con artisti emergenti come Tedua, Dala Pai Pan e Nader Shash.

Nel 2016 conclude il suo percorso di studi e si trasferisce a Milano, cuore pulsante della musica italiana. Sono anni di grande fermento, gli anni di numerosi singoli:

  • “Baghera”;
  • “Gaston e Prestigio”;
  • “Snake”;
  • “Astronauti”;
  • “Ande”;
  • “Gazza Ladra”;
  • “Pesche e vino.

Nel 2020 esce il suo primo album, “Che io mi aiuti”, e due anni dopo è il turno di “Oro blu”. Creazioni artistiche che non fanno altro che confermare il talento e il successo di Bresh.

Il rapper italiano si rivela anche un artista eclettico, debutta la cinema nel docufilm “La scuola genovese” che analizza l’omonimo movimento artistico degli anni ’60 che vede come massimi esponenti De Andrè e Gino Paoli.

I grandi successi di Bresh con i Pinguini e Fabri Fibra

Elencare tutti i brani di Bresh che hanno riscosso un grande clamore di pubblico non è facile. In pochi anni e giovanissimo, è riuscito ad affermarsi in un mondo in cui la concorrenza è davvero spietata.

Tuttavia vale la pena citare due grandi collaborazioni artistiche. Il rapper può vantare di aver collaborato con i Pinguini Tattici Nucleari e Fabri Fibra, il suo idolo e mentore. A maggio 2023 esce “Parafulmini”, cantato da Ernia in collaborazione con Bresh e Fabri Fibra, e a settembre dello stesso anno viene pubblicato “Nightmares” con i Pinguini.

18.418 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...