VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 09 MAGGIO 2023

Come raccogliere i vetri rotti: c'è un trucco incredibile

Tutto ti scappa dalle mani? Hai la sensazione di non avere la giusta presa e non azzeccarne una? Poco male se a cadere è qualcosa di infrangibile, ma è pericoloso nel caso di bicchieri e piatti di vetro. Niente paura, però. Se hai la sensazione che sia una di quelle giornate storte, c’è una soluzione: imparare un metodo infallibile per raccogliere i frammenti di vetro senza mettere a repentaglio la propria incolumità o quella dei propri cari. Il punto cruciale è pulire tutto accuratamente senza rischiare che cocci minuscoli taglino piedi, soprattutto dei più piccoli, e zampe degli animali domestici.

Come raccogliere i frammenti di vetro in maniera infallibile

Rompere qualcosa capita a tutti. Un movimento sbagliato, un calcolo errato degli spazi: in un secondo mille pezzi finiscono ovunque. Non sai da dove cominciare? Hai paura che qualcosa possa sfuggire e di ritrovarti per settimane a raccogliere i frammenti di vetro in ogni angolo della stanza ‘incriminata’? Non ti preoccupare, esiste un trucco davvero efficace e veloce per pulire una volta per tutte e non pensarci più. I passaggi tradizionali li conosciamo tutti.

  • Fase 1: indossare un paio di guanti.
  • Fase 2: passare la scopa e raccogliere i residui con la paletta.
  • Fase 3: usare un panno umido per raccogliere le schegge più piccole.
  • Fase 4: mettere il vetro in un sacco di plastica resistente.
  • Fase 5: buttare il sacchetto chiuso nella spazzatura.

Scopa e paletta o persino l’aspirapolvere più potente al mondo, però, non ti danno la garanzia che qualcosa non sfugga. Il vetro, anche quello colorato, è trasparente quando si riduce in pezzi piccolissimi e non basta la vista a raggi X per individuarlo. Quindi, dopo un primo passaggio con i metodi appena descritti, può venirti in soccorso il pane. Sì, hai capito bene, proprio lui: un alimento che per fortuna non manca mai nella dispensa della cucina.

Il trucco del pane: meglio dell’aspirapolvere

Per raccogliere i frammenti di vetro non c’è niente di meglio di questo ‘trucco della nonna’. È l’ideale per quelle schegge che non si riescono a vedere a occhio nudo o sono finite sotto gli stipetti e i mobili della cucina.

Più grande e morbida è la fetta di pane, più accurato sarà il risultato. Devi immaginarla come una sorta di spugna che cattura al proprio interno tutto quello che tocca. Ecco i pochi e semplici passaggi che devi seguire.

  • Fase 1: indossa dei guanti di gomma per proteggere le mani (quelli per lavare i piatti sono dello spessore giusto).
  • Fase 2: taglia una fetta di pane soffice, del diametro più ampio possibile.
  • Fase 3: tampona la superficie interessata.

Una volta finita l’opera di recupero, devi eliminare il pane in maniera sicura. Come? Con il burro di arachidi. Spalma la golosissima crema su un’altra fetta di pane, mettici sopra quella che ‘imprigiona’ il vetro e butta tutto nella spazzatura. Pochi e semplici passaggi per pulire facilmente ti eviteranno di raccogliere cocci per giorni e giorni e, soprattutto, di tagliarti nel frattempo.

11.811 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...