EICMA 2023: Velocifero Race-X sarà una grande attrazione

La scrambler elettrica, Velocifero Race-X, debutta alla kermesse milanese nella versione definitiva, sfoggiando un'autonomia di 170 chilometri

Foto di Tommaso Giacomelli

Tommaso Giacomelli

giornalista automotive

Nato e cresciuto a Lucca, laureato in Giurisprudenza a Pisa, sono riuscito a conciliare le due travolgenti passioni per auto e scrittura. Una grande fortuna.

EICMA sarà una grande vetrina per tantissimi costruttori di moto e due ruote, che sotto ai riflettori della kermesse milanese potranno sfoggiare le loro ultime intriganti creature. Dopo il successo della precedente edizione, durante la quale Velocifero aveva mostrato la concept Race-X, una scrambler dalle forme accattivanti e con motorizzazione elettrica, adesso tocca alla Race-X di serie, per la gioia dei tanti appassionati che avevano accolto con favore la versione prototipo.

Un gioiello anche per sedicenni

Non è male constatare che, ogni tanto, giungono sul mercato dei modelli di moto utilizzabili anche dagli utenti più giovani. La Race-X di Velocifero è infatti un oggetto guidabile e sfruttabile anche da chi possiede soltanto la licenza di guida A1, quindi la patente che si può conseguire una volta compiuti i sedici anni. Al di là di questa importante parentesi, il nuovo prodotto di Velocifero promette di saper divertire e coinvolgere gli appassionati in modo sincero, senza tralasciare una fruibilità di gran livello. Non a caso si possono toccare i 120 km/h di velocità massima, mentre l’autonomia è fissata a 170 chilometri. Niente male.

Velocifero Race-X, punti salienti

Un piatto – per essere appetitoso – deve possedere degli ingredienti gustosi, saporiti e di buona qualità. Traslando il paragone dalla cucina al mondo delle due ruote, il risultato non cambia: una moto per essere stuzzicante deve garantire delle caratteristiche stimolanti. Dunque, basta guardare la scheda tecnica della moderna moto che arriva da Oriente, per capire la sua pasta: un motore da 7 kW e 220 Nm di coppia, dal temperamento brillante; una batteria agli ioni di litio da 4,32 kWh alimentata a 72 V,  che può essere ricaricata completamente in due ore e mezza collegandola a una comune prese di corrente 110-240 Volt, usando lo specifico caricabatterie, oppure a una colonnina pubblica di ricarica in corrente alternata.

Non finisce qui, la Race-X infatti possiede un sofisticato telaio composto con elementi in lega leggera, una forcella upside down e un monoammortizzatore idraulico volto a dare il massimo del comfort. Questo è quello che si può definire una ciclistica di ottimo livello. Anche l’impianto frenante segue un’impostazione capace di riempire il palato dei più esigenti clienti: doppio freno a disco sulla ruota anteriore con un diametro di 275 mm e sulla posteriore di 225 mm, cerchi dal diametro di 17” all’anteriore e di 15” al posteriore. Infine, il peso complessivo è di 126 kg.

Un pacchetto completo

La Race-X è equipaggiata con uno schermo di 5,5 pollici di ultima generazione con tecnologia TFT, che tra le varie funzioni permette di scegliere tra 4 mappature di guida: P, Eco, Sport e Sport +. Per quanto riguarda le colorazioni, il ventaglio di proposte offre tre varianti: Giallo, Rosso e Nero.

Per tutti coloro che sceglieranno di visitare EICMA 2023, la Velocifero Race-X si troverà al Padiglione 9P – Stand M66. La moto è in commercio da giugno 2023, ed è proposta a un prezzo d’assalto di 7.600 euro, incentivi esclusi. Un costo in linea coi prodotti di questa frangia, non c’è da stupirsi. Per saperne di più basterà andare alla rassegna di Milano, che – come sempre – ha molti spunti da offrire (compreso il debutto di Mobilize).