VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 20 AGOSTO 2023

È vero che i pipistrelli si attaccano ai capelli?

I pipistrelli attaccano i capelli o si tratta solo di una leggenda? Non è altro che un mito da sfatare, così come quello secondo il quale metterebbero a rischio la salute degli esseri umani, degli altri animali e dell’ambiente. Determinate credenze, infatti, non sono reali ma hanno a che fare con la percezione e i pregiudizi in merito a questi mammiferi.

Ad alimentare determinate convinzioni sono le notizie che circolano sul web e il volo basso tipico di questo animale. Tuttavia non si comporterebbe in questo modo per attaccare l’uomo, ma piuttosto per catturare gli insetti di cui tanto ama nutrirsi.

I pipistrelli non si impigliano tra i capelli: cosa c’è di vero

I pipistrelli si attaccano ai capelli in rarissimi casi e succede a causa degli ultrasuoni che usano per orientarsi. Alcuni incidenti sono possibili, ma improbabili e – comunque – non hanno nulla di intenzionale. “Il sistema sonar grazie al quale i pipistrelli si spostano volando è tanto sensibile che difficilmente possono andare a sbattere contro femmine umane che passeggiano al chiaro di luna. Era arduo immaginare come potesse esser nata questa leggenda”, si legge in “La mia vita con gli animali” di Desmond Morris.

Tuttavia pare che la leggenda sia da attribuire a situazioni ormai antiche e impossibili al giorno d’oggi. Accadeva quando, nelle campagne, le donne attorno al fuoco si ritrovavano con cuccioli di pipistrello impigliati fra i capelli lunghi. Succedeva quando i piccoli allentavano la presa dal pelo delle loro madri e si ritrovavano spaventati altrove.

I pipistrelli non attaccano l’uomo e non succhiano il sangue

Gli etologi, rispetto alla leggenda secondo cui i pipistrelli si attaccano ai capelli, hanno le idee chiare. Nasce dalla distorsione della realtà. Le intenzioni di questi mammiferi non sarebbero queste, le loro prede non sono gli umani e del loro sangue non gliene importa proprio nulla.

Il chirottero, che in greco vuol dire “mani alate”, fa parte dei vertebrati ed è l’unico mammifero in grado di volare. La sua caccia è prevalentemente notturna e avviene con dei precisi ultrasuoni che lo aiutano a orientarsi. L’idea che possa avere a che fare con i vampiri e possa succhiare – come farebbero loro, ma anche questa è una falsa credenza – il sangue umano è una teoria priva di ogni fondamento. Inoltre, più di 110 specie di pipistrelli solo tre si nutrono di sangue e nessuna di quello umano.

Cosa fare per liberarsi di un pipistrello che entra in casa

I pipistrelli non attaccano i capelli e, in generale, non è l’uomo il loro bersaglio. Tuttavia può succedere che si avvicinino ai centri abitati ed entrino in casa. In situazioni del genere è bene seguire tre semplici passaggi.

  • Spegnere la luce.
  • Lasciare aperta la finestra.
  • Chiudere la porta della stanza in cui si trova il mammifero.

La voglia di andar via, dato che il fatto di trovarsi in un ambiente chiuso lo terrorizza, lo farà volare in direzione dell’unica via di fuga a sua disposizione. Se un chirottero diventa un inquilino dell’appartamento avviene a causa di una qualche manovra sbagliata, mai per sua volontà.

29.156 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...